Weekend difficile per Michela Cerruti a Budapest

Weekend difficile per Michela Cerruti a Budapest

Dopo un'ottima qualifica, la ragazza della Super Nova ha vissuto due gare sfortunate

Difficile fine settimana per Michela Cerruti a Budapest. La portacolori della Super Nova ha completato due complicate corse sull'impianto dell'Hungaroring dopo una positiva qualifica che l'aveva vista concludere con il quarto tempo. Le prime due sessioni di prove libere si sono disputate sull'asciutto, come anche la prima manche delle qualifiche. Nel Q2 invece è arrivata la pioggia a rimescolare le carte a metà turno, con una bandiera rossa che ha neutralizzato per quasi un'ora le attività. Michela è stata comunque brava nel segnare subito un tempo che le permettesse di occupare le prime file dello schieramento con la pista umida e le gomme slick. Una volta ripartito il turno, Michela è scesa in pista con le gomme da bagnato, ma nonostante questo aveva migliorato il rilevamento del primo settore, salvo uscire di pista nel secondo. Gara 1 si è invece regolarmente svolta sull'asciutto, con Michela autrice di una buona partenza. Nel corso del pit-stop però un inconveniente ha vanificato tutti gli sforzi della pilota lombarda. Il suo compagno di squadra Markus Pommer è rientrato nel giro sbagliato, quando i meccanici erano invece pronti per sostituire gli pneumatici di Michela. Le due vetture sono così rimaste in coda l’una all’altra per oltre un minuto. La Cerruti, che era in lotta per la quarta posizione, è sprofondata a fondo classifica, senza alcuna opportunità di rimonta. In gara 2 invece, con la decima piazza in partenza, la squadra ha preferito optare per un set-up da bagnato, scelta che non ha pagato dato che l’asfalto si è rapidamente asciugato: nonostante le gomme slick la vettura è risultata molto difficile da guidare. Michela Cerruti: "Se il fine settimana si fosse concluso venerdì, sarei stata la persona più felice del mondo. Nonostante un errore, arrivato mentre stavo spingendo e che accetto volentieri perché è sintomo del fatto che sto aumentando il mio feeling anche in condizioni difficili, la qualifica e le prove libere sono andate molto bene. In gara 1 purtroppo l’inconveniente al pit-stop ha vanificato non solo la mia gara, ma la trasferta di tutta la squadra. Domenica abbiamo azzardato una configurazione che non ha pagato, ma ci siamo visti costretti a questo perché se invece fossimo stati più avanti in classifica saremo stati sicuramente più conservativi. Ora mi concentrerò sul programma GT, perché il mio prossimo appuntamento sarà a Silverstone per il Blancapain Endurance Series fra tre settimane".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Piloti Michela Cerruti
Articolo di tipo Ultime notizie