Varhaug all'ultimo respiro in gara 2 a Budapest

Varhaug all'ultimo respiro in gara 2 a Budapest

Il pilota della Virtuosi UK ha vinto con appena 0"8 di vantaggio su Quaife-Hobbs

Pål Varhaug ha vinto una Gara 2 combattutissima a Budapest, davanti a 52.000 persone. Il pilota norvegese del team Virtuosi UK ha entusiasmato la folla prendendo la bandiera a scacchi con un vantaggio di appena 8 decimi su Adrian Quaife-Hobbs dopo una corsa che li ha visti a stretto contatto dal primo all’ultimo giro. Al via è stato Giuseppe Cipriani a prendere la testa, approfittando di una brutta partenza da parte dei piloti in prima fila, Antonio Spavone e Chris Van der Drift. Il pilota italiano ha fatto slittare le gomme, mentre Van der Drift si era avviato bene ma è stato poi rallentato dalla procedura di sicurezza del motore, entrata in azione a causa delle alte temperature. Con Van der Drift che perdeva posizioni (la stessa cosa è accaduta a Regalia per lo stesso motivo), Cipriani è andato al comando davanti a Giancarlo Serenelli, Quaife-Hobbs, Varhaug, Spavone, Victor Guerin e Michele La Rosa. Cipriani è riuscito ad allungare il gap sui rivali fino a 2”, ma al secondo giro un incidente senza conseguenze per Michele La Rosa ha portato in pista la Safety-Car, cancellando il suo vantaggio. Al momento del restart, due giri dopo, Varhaug e Quaife-Hobbs hanno subito passato Serenelli e si sono poi messi alla caccia di Cipriani, incollandosi al posteriore della sua vettura. Il pilota italiano del team Campos è riuscito a resistere per altri tre giri con delle buone traiettorie difensive ma al settimo passaggio Varhaug lo ha passato all’esterno alla curva 11, mentre Quaife-Hobbs ha fatto lo stesso poco dopo, uscendo meglio dall’ultima piega e passando l’avversario alla frenata della prima curva. Da lì in poi la lotta per la vittoria è stata incandescente, e il distacco tra Varhaug e Quaife-Hobbs non ha mai raggiunto il secondo. Adrian ha effettuato il proprio pit-stop per primo al 13° giro, sperando di passare Varhaug con un ottimo giro di uscita, ma il passo di Pål era ottimo e al cambio gomme i meccanici del team Virtuosi UK hanno fatto un ottimo lavoro, permettendogli di uscire davanti alla vettura della SuperNova. In quel, momento, con gomme fredde, Varhaug è stato bravissimo a rispondere agli attacchi di Quaife-Hobbs, che comunque non ha mollato. L’ultimo momento delicato per Pål è arrivato all’ultima curva del penultimo giro, quando il pilota norvegese è andato largo permettendo al rivale di rifarsi sotto: Quaife-Hobbs ha provato ad approfittarne ma Varhaug ha usato gli Overboost rimasti per difendersi e ha tagliato il traguardo per primo. La terza piazza è andata a Sergey Sirotkin dopo una prestazione magistrale che gli ha permesso di arrivare sul podio partendo dal 13° posto. Il pilota russo della Euronova è partito bene ma è rimasto bloccato nel traffico della prima curva terminando il primo giro un undicesima piazza. Al passaggio seguente ha passato sia Van der Drift che de Jong in pista e poi ha sfruttato un ottimo passo per guadagnare posizione su posizione man mano che gli avversari si fermavano per il pit-stop, mettendo a segno un’altra performance impressionante. Sten Pentus ha finito in quarta posizione dopo un bel recupero dalla nona piazza, davanti a Van der Drift che è riuscito a risalire con autorevolezza dopo una partenza sfortunata. Il leader dei primi giri, Cipriani, ha chiuso sesto coronando nel migliore dei modi il suo miglior weekend in Auto GP fino ad ora, seguito da Sergio Campana e Antonio Spavone, ancora a punti. Serenelli e Regalia chiudono la top ten, con Snegirev appena fuori in undicesima piazza. AUTO GP, Hungaroring, 06/05/2012 Classifica gara 2 1. Pal Varhaug - Virtuosi UK - 19 giri in 32'02"890 2. Adrian Quaife-Hobbs - Supernova International - +0"789 3. Sergey Sirotkin - Euronova Racing - +2"765 4. Sten Pentus - Zele Racing - +10"524 5. Chris Van der Drift - Manor MP Motorsport - +21"195 6. Giuseppe Cipriani - Campos Racing - +25"445 7. Sergio Campana - MLR 71 - +25"903 8. Antonio Spavone - Euronova Racing - +26"511 9. Giancarlo Serenelli - Ombra Racing - +31"302 10. Facu Regalia - Campos Racing - +31"759 11. Max Snegirev - Campos Racing - +34"627 12. Daniel De Jong - Manor MP Motorsport - +36"656 13. Adderley Fong - Ombra Racing - +36"942 14. Francesco Dracone - Virtuosi UK - +41"504 Classifica del montepremi del weekend: 1. Quaife-Hobbs 20.000 € (43 points); 2. Varhaug 10.000 € (30 points); 3. Guerin 5.000 € (18 points). Classifica piloti: 1. Quaife-Hobbs 148; 2. Varhaug 105; 3. Sirotkin 88; 4. Van der Drift 83; 5. Regalia 52; 6. De Jong e Campana 43; 8. Guerin 34; 9. Ricci 30; 10. Spavone 25; 11. Snegirev 22; 12. Serenelli 19; 13. Cipriani 17; 14. Pentus 14; 15. Cunha 8; 16. Dracone 5; 17. Fong 4. Classifica Under 21: 1. Quaife-Hobbs 163; 2. Sirotkin 118; 3. Varhaug 117; 4. Regalia 74; 5. Spavone 62; 6. De Jong 55; 7. Guerin 54; 8. Cunha 24; 9. Beretta 9. Classifica Team: 1. SuperNova International 182; 2. Manor MP 126; 3. Euronova 113; 4. Virtuosi UK 111; 5. Campos Racing 90; 6. MLR71 43; 7. Zele Racing 42; 8. Ombra Racing 31.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Piloti Pal Varhaug
Articolo di tipo Ultime notizie