Ceccon davanti a Tambay nelle prime libere

Ceccon davanti a Tambay nelle prime libere

Il pilota della Ombra prova ad approfittare dell'assenza del leader Luca Filippi

È già bagarre ad Oschersleben: nella prima sessione di Prove Libere del quinto evento della stagione, i protagonisti dell’Auto GP sono scesi in pista subito con il coltello tra i denti: il risultato sono sei piloti racchiusi in mezzo secondo e il record della pista (un 1’19”9 che apparteneva alla F2) già abbassato di 2 secondi. A far registrare il miglior tempo è stato Kevin Ceccon: secondo in campionato, il pilota bergamasco ha una grande occasione perché il leader della serie Filippi è assente, impegnato nelle concomitanti gare GP2 di Budapest. Forse caricato anche da questa situazione Ceccon è stato subito veloce e consistente, fermando il cronometro sull 1’18”045. Alle sue spalle, staccato di meno di un decimo, Adrien Tambay. Il francese, che aveva saltato il round di Donington, è tornato in pista in Germania grazie a un accordo con il team Campos Racing, e ha subito trovato il ritmo giusto. Sorprendente terzo posto per Fabio Onidi, che non solo ha messo a segno un rientro lampo dopo la frattura alla mano destra patita a Donington, ma è stato subito velocissimo. “Non mi aspettavo andasse così bene – ha detto il pilota della Lazarusriesco a guidare davvero bene e non ho sentito molto dolore, nemmeno sui cordoli che erano la mia preoccupazione più grande”. Alle spalle di Onidi c’è il compagno di squadra Fabrizio Crestani, con un 1’18”223 che gli ha permesso di stare davanti a Sergei Afanasiev (1’18”278) e al vincitore dell’ultima gara di Donington, Samuele Buttarelli (1’18”530). Settimo posto per il debuttante Kevin Korjus, subito competitivo nonostante abbia utilizzato la sessione per prendere le misure alla Lola-Zytek: “Devo abituarmi al grip, che è diverso da quello della World Series che guido di solito. In alcuni punti l’Auto GP tiene addirittura di più, ma devo ancora capire al meglio come l’aderenza varia in base al tipo di curva. Inoltre la macchina è davvero molto fisica, per cui devo semplicemente abituarmi alle differenze”. Korjus ha preceduto Giovanni Venturini e Bruno Mendez, con Daniel de Jong a chiudere la top ten alla sua seconda esperienza Auto GP con la Mp Motorsport. Assente, invece, il team SuperNova: la squadra britannica ha dovuto rinunciare all’ultimo momento a partecipare all’evento perché Jon Lancaster si è infortunato alla caviglia allenandosi per una gara di triathlon, lasciando il team senza piloti visto il concomitante impegno di Filippi in GP2. AUTO GP, Oschersleben, 29/07/2011 Prima sessione di prove libere 1. Kevin Ceccon - Ombra Racing - 1'18"045 2. Adrien Tambay - Campos Racing - 1'18"143 3. Fabio Onidi - Lazarus - 1'18"210 4. Fabrizio Crestani - Lazarus - 1'18"223 5. Sergei Afanasier - Dams - 1'18"278 6. Samuele Buttarelli - TP Formula - 1'18"530 7. Kevin Korjus - Dams - 1'18"613 8. Giovanni Venturini - Griffitz Durango - 1'18"733 9. Bruno Mendez - Campos Racing - 1'19"692 10. Daniel De Jong - MP Motorsport - 1'19"761 11. Adrian Campos Jr - Campos Racing - 1'19"793 12. Pasquale Di Sabatino - TP Formula - 1'19"879 13. Giuseppe Cipriani - Griffitz Durango - 1'19"931 14. Francesco Dracone - Ombra Racing - 1'22"148

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Auto GP
Piloti Kevin Ceccon
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag tuning