Esordio stagionale positivo per la MRT by Nocentini

Esordio stagionale positivo per la MRT by Nocentini

La squadra milanese ha portato in pista la vettura della NASCAR Whelen e la Lexus IS-F a Cremona

Il team MRT by Nocentini ha cominciato la scorsa settimana i preparativi per l'impegnativa stagione agonistica 2015, che vedrà la formazione lombarda impegnata ancora una volta sia tra i cordoli che sullo sterrato. Giovedì 5 marzo la storica squadra milanese è scesa così in pista girando a lungo sul tracciato di San Martino sul Lago con una delle Chevrolet SS con cui prenderà parte all'imminente stagione della NASCAR Whelen Euro Series.

Al volante della stock car europea si sono alternati campioni affermati come Domenico Schiattarella e Nicola Baldan, piloti provenienti dal mondo GT come Alessandro Bozzolan e il veterano Ruggero Melgrati. Ottimi i risconti cronometrici, subito in linea con i migliori crono della categoria. Per l'occasione è stata utilizzata l'argentea #6 di proprietà di Marco Spinelli, vettura che quest'anno sarà completamente gestita dal team milanese insieme ad un secondo esemplare, in arrivo in questi giorni nella sede della squadra.

In pista si è vista anche la Lexus IS-F che ha partecipato all'EuroV8 Series, impegnata in una serie di test in vista di un probabile futuro impiego nel CITE. Nelle mani di Baldan, le berlina giapponese ha rifinito il record ufficioso del tracciato di Cremona per le vetture ex-Superstars, ridando il sorriso agli uomini del team.

Nicola Baldan era alla prima presa di contatto con le stock car del campionato europeo NASCAR, ma si è subito posizionato sui tempi dei migliori protagonisti della serie continentale ufficialmente sancita dalla major americana. Superate le fisiologiche difficoltà iniziali di adattamento, il veneto ha macinato numerosi km prendendo sempre più confidenza con i 400cv senza aiuti elettronici della Chevrolet del team MRT by Nocentini: "La vettura mi è piaciuta molto, è abbastanza diversa da quanto mi aspettavo ma in meglio. E' molto meno scontata di quello che si possa pensare, bisogna girare un pò per cominciare a capirla davvero. - ha commentato il campione veneto - Mi fa piacere che i tempi siano venuti nonostante avessimo ancora del margine e non nascondo che mi piacerebbe poter disputare l'intera stagione con questa vettura. Sarebbe davvero stimolante per me potermi confrontare con i migliori piloti della categoria." Baldan ha anche avuto modo di provare la Lexus di casa Nocentini, rimanendone molto colpito: "E' una vettura che mi ha letteralmente sorpreso, ha molto più potenziale di quanto ha potuto mostrare in pista in questi anni. Purtroppo è stata sfortunata in Superstars, ma nel CITE credo che possa essere una vettura con cui poter puntare anche all'assoluto".

Il pilota veneto ha diviso l'abitacolo della Chevrolet #6 con Domenico Schiattarella, che in questa occasione ha indossato un pò le vesti dell'eroe dei due mondi. Già pilota di F1, Mimmo ha corso molto negli Stati Uniti durante gli anni d'oro della Formula CART e dell'American Le Mans Series: "Questa NASCAR è decisamente una vettura in pieno stile USA: grande, potente, dalla gommatura generosa e con rolling elevato. - ha commentato a caldo Schiattarella - Mi è piaciuta molto la frenata ed anche il cambio, nonostante sia un 4 marce ad H, è molto preciso e bello da manovrare." Domenico ha le idee chiare sulla Chevrolet del team MRT by Nocentini: "Ovviamente bisogna imparare a guidarla, va interpretata, capita e solo dopo modificata. La gomma alta lavora in modo diverso da quanto siamo abituati qui in Europa, bisogna lavorare sia sul pilotaggio che sulla messa a punto. Oggi mi sono divertito, è una macchina old school ma è molto bella da guidare. Con queste vetture le capacità dei piloti tornano a fare la differenza" ha concluso il milanese che guarda con interesse alla NASCAR Whelen Euro Series.

Prima presa di contatto col mondo NASCAR anche per Alessandro Bozzolan, gentleman driver ma con una buona esperienza maturata con le vetture GT. L'imprenditore veneto ha compiuto alcuni giri di pista prendendo confidenza con il mondo racing in salsa americana senza problemi di sorta, nonostante la totale assenza di aiuti elettronici alla guida e il poderoso motore V8. Un processo metodologico di apprendimento evidenziato anche dai tempi in continuo miglioramento: "La vettura è molto meglio di quello che sembra, è decisamente più facile e divertente di quanto immaginassi! E' molto intuitiva, ha tanto grip e regala belle sensazioni al volante. Ora che sono sceso farei volentieri un altro assaggio! - ha raccontato Bozzolan appena rientrato ai box - Sono molto contento di questo primo contatto, è una conoscenza da approfondire sicuramente".

Al volante della Chevrolet SS del team Nocentini ha avuto modo di girare anche Ruggero Melgrati, già visto in azione lo scorso anno nella Divisione ELITE 2 del campionato europeo NASCAR, proprio con la #6 della squadra milanese. Il veterano delle grandi classiche americane ha potuto completare alcuni giri a bordo della vettura con cui ha intenzione di tornare in gara anche quest'anno: "Mi piacerebbe molto prendere ancora parte ad alcuni appuntamenti della NASCAR Whelen Euro Series, oggi ho fatto solo pochi giri ma ho trovato il feeling che cercavo. La vettura mi piace e l'atmosfera del campionato è tipicamente americana, sarebbe bello farne ancora parte!".

Quella di San Martino Sul Lago è stata una sessione di test che ha pienamente soddisfatto Mauro Nocentini, proprietario e anima della squadra che ha fatto incetta di titoli nel mondiale rally Gruppo N e prima ancora nell'europeo turismo. Il preparatore milanese ha visto le sue auto girare a lungo per l'intera giornata senza problemi, palesando un'ottima affidabilità oltre che una competitività già ora decisamente importante: "Abbiamo fortemente voluto con noi Mimmo e Nicola per avere un feedback sulla vettura da piloti capaci e d'esperienza. Il riscontro è stato positivo, sono davvero soddisfatto, giornate come queste sono come una puntura di adrenalina che spinge a fare sempre meglio. Ci siamo messi alla prova con piloti di talento, mettendoci la giusta pressione. Quest'anno vogliamo presentarci ai nastri di partenza competitivi e preparati fin dalla prima gara".

Il team annuncerà nelle prossime settimane i programmi sportivi per la stagione agonistica 2015.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Altre Turismo
Piloti Domenico Schiattarella , Nicola Baldan
Articolo di tipo Ultime notizie