Grande bagarre nelle gare della Coppa Italia ad Imola

Grande bagarre nelle gare della Coppa Italia ad Imola

Vittorie di Divisione per Ragazzi, Tarabelli e Sanetti

Tre gare intense hanno caratterizzato le tre gare della Coppa Italia ad Imola per la terza prova 2010. Ad avere la meglio sotto la bandiera a scacchi sono stati Ragazzi, Tarabelli e Sanetti rispettivamente in 1°, 2° e 3° Divisione. Nei primi giri della Gara della 1° Divisione protagonista indiscusso è Notarnicola (Porsche 996 Cup) che, partito dalla pole, sembra in grado di poter contenere gli attacchi di Zuliani e Ragazzi al volante delle più potenti Porsche 997 Cup e Ferrari F430 Challenge. Problemi ai freni invece per Serafino (Lamborghini Gallardo Gt3) che al sesto giro è poi costretto al ritiro per problemi meccanici. Fra i tre di testa il più veloce è Ragazzi che sfrutta al meglio la sua vettura per infilare prima Zuliani (al terzo giro) e poi a passare a condurre due giri dopo. Il podio si decide al nono giro quando, con Ragazzi saldamente in testa, un problema alla posteriore sinistra pone fine alla gara di Notarnicola costretto due volte in corsia box. A beneficiarne sono le 997 Cup di Zuliani e Rosi che nell’ordine tagliano il traguardo. E’ battaglia serrata sin dallo spegnersi del rosso nella 2° Divisione, dove l’autore della pole Sellani (Alfa Romeo 147 Cup) riesce a contenere l’ottimo Moretti (Alfa Romeo 147 Cup) partito bene dalla terza piazza e subito secondo ai danni di Tarabelli (Renault New Clio). Alla fine del primo giro però Moretti trova il varco giusto e conquista la testa della corsa trascinandosi anche Moretti con Sellani che dunque sfila terzo. Già fuori dalle prime posizioni invece Valentini (Alfa Romeo 147 Cup) per problemi elettrici. Solo un giro ed è Tarabelli il nuovo leader con nel frattempo Montali (Bmw 320i) già risalito in nona posizione dopo le qualifiche che lo avevano relegato nelle ultime posizioni. La partenza dai box relega Piatesi (Bmw 320i) alle retrovie. Alla quarta tornata le posizioni di testa si invertono nuovamente e Montali completa la rimonta giungendo alle spalle di Sellani. All’ottavo giro nuovo affondo di Tarabelli che passa Moretti poi costretto al ritiro per la rottura del motore. Montali scavalca Sellani e Piatesi risale in quinta piazza. La rimonta di Montali si concretizza a due giri dalla conclusione quando passa Tarabelli. Piatesi deve invece aspettare l’ultimo giro e fare il giro più veloce per avere la meglio di Sellani, frenato da un doppiato, e guadagnare l’ultimo gradino del podio. In sede di verifica la Bmw 320 di Montali viene però trovata non conforme e il suo pilota escluso dalla competizione. Estremamente avvincente anche la gara della 3° Divisione con Sanetti (Honda Civic Type R) vincitore indiscusso, ma con grosso equilibrio e numerosi cambi di posizione alle sue spalle. In testa Sanetti fin dal via quando sfrutta al meglio la pole, l’attenzione è tutta per le posizioni alle sue spalle con almeno otto piloti capaci di girare sugli stessi tempi. Fra di loro però non c’è Ginafranco Billo autore del secondo tempo in qualifica ma assente in griglia. Ad alternarsi così nel ruolo di primo inseguitore di Sanetti sono Bulgarelli (Bmw M3 E30), Missiroli (Ford Fiesta) e Bartoli (Alfa Romeo 147). Al terzo giro out Missiroli con Luigi Lessio (Opel Astra Gsi) che invece recupera una posizione dopo l’altra fino a conquistare la seconda piazza in occasione del quinto giro. Buono anche il passo di gara di Andreola (Alfa Romeo 147 Jtd) che arriva ai piedi del podio. Nei tre giri che seguono Lessio prova a ricucire lo strappo di Sanetti, facendo anche segnare il miglior tempo sul giro per poi però commettere un errore all’ottava tornata che lo riporta in quinta posizione. Sempre in questo giro out anche Beltrami (Pegeout 206 RC) per rottura del motore. Alle spalle di Saneti si porta così Andreola seguito da Bartoli. Tutto da seguire l’ultimo giro con Andreola che paga in esperienza e cede la seconda posizione a Bartoli e, proprio sul traguardo, anche la terza a Lessio, con i tre separati da meno di cinque decimi.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Altre Turismo
Articolo di tipo Ultime notizie