Pirelli Cup: quattro vincitori diversi nel ricordo di Boaretto

La tragedia della scomparsa del 59enne ha fatto passare in secondo piano l'aspetto sportivo al Mugello, dove la Pirelli Cup comunque ha regalato belle gare, con quattro vincitori diversi tra 600 e 1000.

Pirelli Cup: quattro vincitori diversi nel ricordo di Boaretto

Un silenzio irreale e assordante, quello sceso sul circuito del Mugello. Doveva, come sempre, essere un weekend di sport, ed invece si è trasformato, con grande dolore in una giornata tragica. Stelvio Boaretto, 59 anni, impegnato nel Trofeo Italiano Amatori è rimasto coinvolto in un incidente di gara. Immediatamente soccorso rianimato in pista dal personale medico è poi purtroppo deceduto per le gravi lesioni riportate.

La Federmoto, il promotore del Trofeo, l'Autodromo del Mugello hanno, di concerto, deciso l'interruzione della manifestazione, in segno di rispetto per quanto accaduto.

"In questo drammatico momento mi unisco alla famiglia con cordoglio e partecipazione. Una fatalità ci ha privato di un appassionato vero e ha funestato un Trofeo dove proprio la passione è protagonista", ha commentato il presidente della Federmoto, Giovanni Copioli.

Anche tutta la grande famiglia della Pirelli Cup, piloti, Team, lo staff di Idealgomme Racing, Luca Raggi promotore del Trofeo con il Motoclub Adriatica Racing si uniscono in un caloroso abbraccio al profondo dolore della famiglia di Stelvio, un appassionato vero, conosciuto e in stimato da tutti nel paddock. Un destino crudele e cinico ha voluto che proprio la sua grande passione lo dovesse strappare alla vita.

Avremmo voluto raccontarvi con tutt’altra enfasi il primo weekend di Pirelli Cup, ma con un groppo in gola e una infinita tristezza nell’animo ci limiteremo in segno di profondo rispetto alla semplice descrizione di cronaca:

Oltre 60 piloti al via nelle due classi, segno tangibile della grande voglia di ripartire dopo un lungo periodo segnato dall’emergenza sanitaria mondiale.

CLASSE 600

Gara 1
La gara sprint del sabato ha visto il dominio assoluto di Matteo Samarani che dallo start alla bandiera a scacchi precede un superlativo Chiarini, talentuoso rookie del team Black racing e Nicolò Castellini, pilota del team Speed One.

Gara 2
La gara della domenica ha visto Niccolò Castellini passare per primo sotto la bandiera a scacchi seguito da Andrea Campaci del team extreme e l’ottimo Gabriele (Team D’Ettorre). Caduta senza conseguenze per Samarani che proverà a rifarsi a Vallelunga, gara singola ma con punteggio doppio.

CLASSE 1000

Gara 1
Ruiu Gabriele, con la potente BMW del team Bmax ha regolato all’arrivo l’Aprilia del Team Nuova M2R , condotta dall’ottimo Bernardi, primo tra gli iscritti al trofeo, e l’altra Bmw di Alessio Velini, che ha fatto valere la sua esperienza da veterano sui saliscendi dell’autodromo toscano.

Gara 2
Rivincita di Aprilia in Gara 2 che grazie a Gamarino del team MC7 e Bernardi , ha preso possesso del primo e terzo gradino del podio.  Secondo Gabriele Ruiu che ha svolto un ottimo training in vista della gara del Civ della prossima settimana.

Ottime le performance degli pneumatici Pirelli, soprattutto della nuova mescola scx, disponibile per la prima volta per i piloti della categoria 600.

I primi tre piloti della classe 600 hanno utilizzato per la gara tutto il range di mescole messo a disposizione da Pirelli per questa gara, svoltasi su asfalto in perfette condizioni con 16 gradi di temperatura dell'aria e umidità dell'80%: Sc X per Gabriele Fusco, Sc0 per Andrea Campaci e Sc1 per Niccolò Castellini.

Ringraziamento ai partner intervenuti in autodromo, Berardino Lanza di Cepi Taas, Rosario Forte di X Forte, Fabrizio Lai in rappresentanza di Shoei, Alessio Chiti che ha fornito benzina Magigas ai piloti iscritti al campionato,ed Antonio Cerra di Edafos, anche lui impegnato come pilota in questo tragico weekend di gara.

Restate sintonizzati sui nostri canali social per tutti gli aggiornamenti e le news sul Trofeo Velocità numero uno: Pirelli Cup 2021

"Non ci sono parole per descrivere il nostro stato d’animo. Sono eventi che non vorremmo mai vivere. E’ un dolore immenso. Vorrei personalmente esprimere alla famiglia le nostre più sentite condoglianze con grande partecipazione. Stelvio Boaretto era un pilota che amava il nostro sport e questo mondo con una passione intensa, quella che si respira da sempre nel paddock, durante una semplice giornata di prove libere cosi come durante qualsiasi competizione, da quelle a carattere amatoriale sin a quelle internazionali d’alto livello. E’ assordante il silenzio ed il gelo che è calato improvviso sul circuito rotto da un improvviso applauso spontaneo verso il cielo che simbolicamente ha voluto salutare un amico".

Ciao Stelvio

Pirelli Cup al Mugello
Pirelli Cup al Mugello
1/3

Foto di: Pirelli

Pirelli Cup al Mugello: 1/2° Round
Pirelli Cup al Mugello: 1/2° Round
2/3

Foto di: Pirelli

Pirelli Cup al Mugello: 1/2° Round
Pirelli Cup al Mugello: 1/2° Round
3/3

Foto di: Pirelli

condividi
commenti
Trofeo Amatori tragico: al Mugello muore Boaretto
Articolo precedente

Trofeo Amatori tragico: al Mugello muore Boaretto

Articolo successivo

Pirelli Cup: a Vallelunga vincono le Wild Card Loi e Ruiu

Pirelli Cup: a Vallelunga vincono le Wild Card Loi e Ruiu
Carica i commenti