Mazzina e Poggi "aprono" il Bridgestone Challenge

Mazzina e Poggi "aprono" il Bridgestone Challenge

Sono questi i nomi dei vincitori della tappa di apertura del campionato "monogomma" al Mugello

Michael Mazzina (Honda) nella 600 ed Andrea Poggi (BMW) nella classe 1000 sono i mattatori della prima prova del Bridgestone Champions Challenge 2015.

Su uno dei tracciati più belli del mondo, il Mugello, da sempre palcoscenico di grandi imprese e tracciato amatissimo sia dai piloti che dal pubblico, un grande Michael Mazzina ha dominato per tutto il weekend: prove libere, sessioni di qualifica e gara, non concedendo praticamente alcuna possibilità ai suoi agguerritissimi avversari.

Primo fra tutti Mauro Carzaniga che ha provato a tener testa a Mazzina, ma ha dovuto accontentarsi del secondo posto sotto la bandiera a scacchi ma porta a casa la soddisfazione del miglior crono al 4° giro con un ottimo 1'58"032. Alle spalle dei battistrada e sul terzo gradino del podio la spunta Canducci (Yamaha) dopo un bel testa a testa con Volpato (Yamaha). Farinelli, Cipiciani e Micochero precedono la giovanissima wild card del campionato velocità tedesco Friederich che piazza la sua Yamaha all’ottavo posto della classifica generale.

Nella classe 1000, dominio di Andrea Poggi su BMW, che partito in testa cede il passo solamente al secondo giro a Toffanin (Yamaha) per poi riconquistare la testa della gara e vincere su un combattivo Tomassoni (BMW). Ad ulteriore dimostrazione di forza, Poggi sigla all’ultimo passaggio il giro veloce in gara con un crono di 1'56"719. Terzo posto per Alessio Toffanin che porta sul podio la nuova Yamaha R1 già dalla prima gara e conferma il grande potenziale della moto di Iwata. Nelle prime 11 posizioni sotto la bandiera a scacchi e’ anche l’unica tra ben 10 BMW. Mantegari, Boccadoro, Mazza, Barone, Cocchi, Fagioli e Santini chiudono la top ten.

Le due gare che hanno aperto la prima prova del Bridgestone Champions Challenge hanno confermato gli alti contenuti tecnici e prestazionali raggiunti dal Campionato. Notevoli e di assoluto interesse i risultati cronometrici di prim’ordine raggiunti dai piloti in entrambe le categorie. I pneumatici Bridgestone Battlax continuano a dimostrare sul campo l’altissimo livello qualitativo raggiunto con performance sincere, facili da raggiungere e da mantenere, offrendo un elevato livello di grip in qualsiasi condizione.

Venerdì in serata si è tenuto il primo appuntamento della corsa RUN for NINETY SIX, un giro di pista in ricordo di Emanuele Cassani, che proseguirà nei prossimi round come appuntamento fisso del venerdi. Finalizzato alla raccolta di fondi per l’acquisto di un presidio medico per l’ospedale riabilitativo di Montecatone. Primo a transitare sul traguardo in 21’ Cristian Micochero, seguito tra i piloti del Bridgestone Champions Challenge da Massimo Piras, Andrea Mazza, Ermes Fada, Swan Puzone, Danilo Tomassoni e Cristian Bonera

Luca Raggi Ideal Gomme Racing: "Siamo molto soddisfatti della prima prova stagionale. Tantissimi i piloti iscritti e grandi risultati raggiunti. Felici per i responsi cronometrici che ci fanno continuare fiduciosi nel grande lavoro di sviluppo che i tecnici Bridgestone stanno portando avanti. Ci fa molto piacere ricevere i complimenti anche dei piloti iscritti in altri Campionati, che dimostrano interesse e che chiedono di poter partecipare al nostro Challenge. I sondaggi dicono che piace l’ambiente, l’organizzazione, la semplicità regolamentare con cui da sempre ci proponiamo e che da sempre ci da motivazioni a cercare di far sempre meglio per offrire un Trofeo sempre più’ vicino alle esigenze dei piloti e dei team, e che sia sempre ai massimi livelli. Grande l’interesse anche dei media che per tutto il weekend hanno fotografato, intervistato e ripreso il Bridgestone Champions Challenge che orgogliosamente possiamo definire il Campionato dal più alto indice di gradimento sia dei piloti che del pubblico. Tutto è andato per il giusto verso, e già a fine gara nel paddock sotto il palco delle premiazioni si avvertiva il desiderio che Vallelunga con il doppio appuntamento arrivi il prima possibile. Grande il desiderio di scendere subito di nuovo in pista per i nostri piloti e grandissime le emozioni che ci ha regalato questo primo appuntamento. Un grazie particolare va ai nostri partner che ci sostengono e che ci permettono di continuare a questi alti livelli, ma soprattuto un enorme grazie a tutti i Team e ai nostri piloti".

Ora tutti al lavoro, a Vallelunga la doppia gara metterà a dura prova la tenuta fisica dei piloti e sarà una ghiotta opportunità per muovere la classifica e scoprire i pretendenti alle zone alte di classifica assoluta e nelle categorie Under e Over.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ALTRE MOTO
Articolo di tipo Ultime notizie