WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
4 giorni
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
4 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
WU in
02 Ore
:
12 Minuti
:
21 Secondi
Moto3
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Gara in
04 Ore
:
32 Minuti
:
21 Secondi
Moto2
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Gara in
05 Ore
:
52 Minuti
:
21 Secondi
IndyCar
30 ago
-
01 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
FIA F3
05 set
-
08 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
39 giorni
Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
G
Portimao
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
5 giorni
DTM
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
WTCR
13 set
-
15 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
5 giorni

JD Beach si porta a casa l'edizione 2017 del Superprestigio

condividi
commenti
JD Beach si porta a casa l'edizione 2017 del Superprestigio
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
17 dic 2017, 08:29

L'americano ha vinto la gara assoluta in un'edizione segnata dall'assenza dei vincitori delle precedenti edizioni, Marc Marquez e Brad Baker.

Dopo quattro edizioni che hanno visto un livello sempre più in crescita, il Superprestigio 2017 è stato caratterizzato dall'assenza del vincitore dello scorso anno, Marc Marquez. Un'assenza che ha provocato un calo degli spettatori. Il campione della MotoGP ha preferito non partecipare in questa occasione a causa della fatica accumulata nel percorso verso il suo sesto titolo.

All'assenza del pilota della Honda, vincitore di due edizioni, si è aggiunta poi anche quella del pilota che ha trionfato nelle altre due, ovvero Brad Baker, fermato da un infortunio. L'attrazione principale dell'evento è diventata così Johann Zarco, che ha fatto il suo esordio, partecipando insieme ad altri sette campioni del mondo. Tuttavia, il francese è stato vittima di una caduta al primo giro della finale che lo ha lasciato senza speranze di vittoria.

Un altro campione del mondo, Toni Elias, già secondo nel 2016, è diventato quindi uno dei favoriti. Il vincitore del MotoAmerica ha segnato il miglior tempo nella categoria Superprestigio, mentre Ferran Cardus ha messo tutti in fila nella Open.

Nella finale riservata ai piloti del Mondiale Remy Gardner si è imposto a Toni Elias e Xavi Vierge. L'australiano merita anche una menzione speciale, essendo riuscito ad essere competitivo con una moto a due tempo. Nella Open invece c'è stata la vittoria dell'americano JD Beach, uno dei piloti che hanno dato più spettacolo nell'intera giornata.

Nonostane non abbia vinto la finale della sua categoria, Elias - oltre ad Albert Arenas, Fabio Di Giannantonio e Remy Gardner, si è qualificato per la finalissima che ha riunito i migliori delle quattro classi.

Lo spagnolo si è subito portato al comando grazie ad una bella partenza, ma Beach ha fatto un sorpasso aggressivo verso metà gara, prendendo in contropiede lo spagnolo, che ha perso diverse posizioni, arretrando fino al quarto posto, alle spalle anche di Brian Bauman e Cardus.

Articolo successivo
Troy Bayliss torna a correre: farà la SBK Australiana a tempo pieno!

Articolo precedente

Troy Bayliss torna a correre: farà la SBK Australiana a tempo pieno!

Articolo successivo

Fotogallery: l'edizione 2017 del Superprestigio di Barcellona

Fotogallery: l'edizione 2017 del Superprestigio di Barcellona
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie ALTRE MOTO
Evento Dirt Track: Superprestigio
Sotto-evento Sabato
Piloti Toni Elias , JD Beach
Autore Carlos Guil Iglesias