Al via la stagione del Team Di.Di.

Al via la stagione del Team Di.Di.

Ancora una volta il trofeo dedicato ai ragazzi disabili si disputerà all'interno del Bridgestone Challenge

Li abbiamo visti l’ultima volta a marzo, al Motodays di Roma, per la presentazione del Team 2015: i piloti Di.Di., dopo un lungo inverno, sono finalmente pronti a scendere in pista per cercare di raggiungere obiettivi e traguardi sportivi sempre più ambiziosi.

In soli 2 anni infatti, questi piloti speciali non solo hanno fatto registrare un abbassamento vertiginoso dei tempi sul giro in tutti i circuiti (una media di 5 secondi), ma soprattutto il loro nome è costantemente inserito nella metà classifica generale del Bridgestone Champions Challenge, che ospita il Di.Di.Trophy sin dall’esordio: lo scorso anno Daniele Barbero, vincitore dell’edizione 2014 nella classe 1000cc. che corre con una amputazione transfemorale alla gamba destra, ha chiuso la stagione con un eccellente undicesimo posto in classifica generale tra i piloti normodotati.

Non solo: all’estenuante 200 Miglia del Mugello del novembre scorso, il primo e unico equipaggio composto unicamente da Di.Di. (Barbero, Buriani, Tagliabue) si è classificato 8° assoluto su 23 equipaggi al via. Dei risultati eccellenti, impensabili fino a poco tempo fa, che lasciano presagire una sfida agonistica ancora più sorprendente.

Per questa stagione il patron del Team Althea Genesio Bevilacqua, impegnato nel mondiale SBK con Baiocco e Terol e nel mondiale Stock 1000 con De Rosa e Salvadori, ha deciso di offrire un supporto tecnico al fondatore e presidente della Onlus Di.Di. Emiliano Malagoli che si schiererà con una Ducati 848, come segno di riconoscimento per il suo impegno. Non è la prima volta che Bevilacqua offre il suo sostegno alla Onlus: proprio questo weekend si terrà infatti l’estrazione di n. 2 pass paddock per la SBK di Imola del 10 maggio offerti dal Team Althea per contribuire alla raccolta fondi per le loro numerose attività.

Il Team Di.Di. prenderà ufficialmente parte a quattro delle sette gare previste dal Bridgestone Champions Challenge: 2 tappe al Mugello (il 12 aprile e il 27 settembre) e il doppio round di Vallelunga del 24 maggio. Dopo il successo della scorsa edizione, confermato per il 7 giugno sempre sul circuito capitolino anche l’attesissimo appuntamento con la “Dream World Bridgestone Cup”, la prima e unica gara al mondo riservata a piloti disabili aperta agli stranieri, che lo scorso anno ha visto la partecipazione del fenomeno australiano Alan Kempster: la Onlus ha indetto una raccolta fondi per far ritornare Kempster in Italia e per offrire agevolazioni ai piloti oltre confine che si apprestano ad affrontare un lungo viaggio pur di non perdere questo appuntamento unico: sono infatti attese presenze dalla Nuova Zelanda, dalla Colombia, Inghilterra e Francia!

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ALTRE MOTO
Articolo di tipo Ultime notizie