Al Mugello il terzo round della Michelin Power Cup

Al Mugello il terzo round della Michelin Power Cup

I leader della classifiche sono Toffanin (600) e Bettini (1000)

La Michelin Power Cup torna al Mugello, una pista alla quale è particolarmente legata in quanto è proprio sul circuito toscano, al termine della stagione 2011, che fece il suo debutto la gomma che ha preso il nome dal trofeo e che, dall’anno successivo, è stata stabilmente adottata nella competizione.

Un prodotto innovativo, altamente performante ma contemporaneamente in grado di offrire notevole durata, che ha fatto compiere un ulteriore salto di qualità al campionato.

La pista toscana ospita sabato 5 e domenica 6 luglio il terzo round dell’edizione 2014 della coppa riservata ai non professionisti in un clima di particolare entusiasmo per il settore delle competizioni Michelin: mentre infatti è stato formalizzato il rientro del colosso francese nel motomondiale, di cui dal 2016 sarà fornitore esclusivo, la squadra ufficiale impegnata nel CIV è tornato al comando della Superbike, con Ivan Goi e la sua Ducati – Barni.

Nessuno si nega quanto sia impegnativa la prima scadenza e quanto risulti difficile ed incerta la marcia nel tricolore SBK ma, come è nella filosofia industriale di Michelin, le esperienze delle competizioni avranno effetti anche sulla produzione di serie e dunque l’intera utenza potrà beneficiarne.
Dopo le prime due prove, disputate a Misano e Vallelunga ed inserite nel programma della Coppa Italia, la Michelin Power Cup si conferma vivacissima.

Nella 600 le vittorie sono andate al ventisettenne veneto Alessio Toffanin (Yamaha) e al quarantunenne casertano Antonio Nespoli (MV Agusta) che occupano, nell’ordine, le prime due posizioni della classifica generale. Ma sono tanti i piloti decisi a “dare fastidio” alla coppia di testa, a cominciare dal campione uscente Giovanni Altomonte (Honda) che insegue con un distacco limitato.

La 1000 si conferma tra le classi più combattute e spettacolari dell’intero panorama nazionale. A vivacizzare il quadro (e a migliorare le prestazioni) sono quest’anno anzitutto il bresciano Ermes Bettini (BMW) ed il padovano Marco Para (Kawasaki), compagni nel Kombat Team, che guidano l’assoluta. Ma anche nella top class la muta degli inseguitori è qualificata e agguerrita e già dalla gara del Mugello potrebbero scaturire importanti novità.

Il programma della manifestazione prevede, dopo le prove libere del venerdì, i due turni di qualificazione del sabato e poi domenica le gare che scatteranno, rispettivamente, alle 12.05 (600) e alle 12.50 (1000). Sabato sera i piloti iscritti saranno ospiti del promoter Daniele Alessandrini e del suo staff nella festa con buffet che si terrà presso il camping Mugello Verde.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ALTRE MOTO
Articolo di tipo Ultime notizie