W Series
G
Le Castellet
25 giu
Prossimo evento tra
119 giorni
G
Spielberg
02 lug
Prossimo evento tra
126 giorni
Moto3
G
Losail
26 mar
Prossimo evento tra
28 giorni
G
Doha
02 apr
Prossimo evento tra
35 giorni
Moto2
G
Losail
26 mar
Prossimo evento tra
28 giorni
G
Doha
02 apr
Prossimo evento tra
35 giorni
Formula E
G
Diriyah E-Prix
26 feb
Prossimo evento tra
15 Ore
:
28 Minuti
:
46 Secondi
G
Diriyah E-Prix II
27 feb
Prossimo evento tra
1 giorno
Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
29 giorni
IndyCar
G
GP di Indianapolis Gara 1
14 mag
Prossimo evento tra
77 giorni
28 mag
Prossimo evento tra
91 giorni
MotoGP
25 mar
Prossimo evento tra
27 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
35 giorni
WRC

Lola: il marchio inglese e gli asset sono in vendita

Lo storico marchio inglese è in vendita e nel pacchetto è incluso non solo il brand, ma anche la galleria del vento, i disegni tecnici e varie attrezzature. L'acquirente potrebbe dare alla Casa una seconda giovinezza nel motorsport morderno.

condividi
commenti
Lola: il marchio inglese e gli asset sono in vendita

La Lola, lo storico costruttore britannico di vetture sportive ed ex team di Formula 1, è stata messa in vendita con una mossa che potrebbe consentire al brand un ritorno nel motorsport moderno.

Il centro tecnologico e la galleria del vento della Lola sono stati messi in vendita già dal 2018, ma ora si sono anche il marchio e l'archivio tecnico.

Lola ha progettato e prodotto quasi 5000 vetture tra il 1958 e il 2012, ottenendo successi in molti settori dell'automobilismo sportivo, tra cui gare endurance, Indycar, Formula 5000 e categorie propedeutiche.

John Surtees ha conquistato una pole position e due secondi posti in F1 nel 1962 ed inoltre il marchio ha creato anche vetture per le categorie monomarca come la A1GP, la Formula 3000 oltre a vetture turismo con MG.

Il fondatore Eric Broadley ha gestito la Lola fino al 1997 quando l'uomo d'affari ed ex pilota Martin Birrane l'ha acquistata per investire in nuovi impianti.

La fabbrica ha chiuso i battenti nel 2012 relativamente alla produzione di auto da corsa, ma da allora il nome Lola ha continuato a far parte del motorsport grazie ai continui servizi del Centro Tecnico Lola che ha offerto prove in galleria del vento e servizi associati ad un piccolo numero di squadre e di costruttori di auto stradali.

In un comunicato della Casa si legge: “Martin Birrane ha avuto a cuore la Lola e l'obiettivo della sua famiglia è ora quello di trovare un acquirente con l'ambizione, la tenacia e la spinta necessarie per scrivere il prossimo capitolo dell'illustre storia della Lola”.

“La preferenza è quella di vendere tutto in un unico pacchetto, ma si prenderà in considerazione la vendita separata del tunnel del vento e dei singoli asset. Il prezzo indicativo è di 7 milioni di sterline”.

“Questa opportunità sarà interessante per chi vuole riportare in auge il marchio Lola nel motorsport moderno, fornendo servizi di ingegneria oltre a ricambi originali Lola per le migliaia di auto che ancora oggi gareggiano”.

Oltre al Centro Tecnico Lola di 10.500 metri quadrati e alla galleria del vento, la vendita include il marchio Lola, i suoi marchi registrati, un'ampia biblioteca di disegni tecnici, varie attrezzature, pezzi di ricambio per la galleria del vento e un impianto di sviluppo di telai a sette montanti.

Inoltre è inclusa anche l’attrezzatura dedicata per la manutenzione e la messa in produzione di un piccolo lotto di T70 Mk3B dedicate alla gare storiche.

Lola T70 Tony Sinclair

Lola T70 Tony Sinclair
1/18

Foto di: Jeff Bloxham / Motorsport Images

Lola Mk1 Keith Ahlers

Lola Mk1 Keith Ahlers
2/18

Foto di: Jeff Bloxham / Motorsport Images

Michael Lyons Lola T400

Michael Lyons Lola T400
3/18

Foto di: Jeff Bloxham / Motorsport Images

Lola T370 Jamie Constable

Lola T370 Jamie Constable
4/18

Foto di: Jeff Bloxham / Motorsport Images

Vincenzo Sospiri, Lola T97/30 Ford

Vincenzo Sospiri, Lola T97/30 Ford
5/18

Foto di: Sutton Motorsport Images

Lola T93/30, Scuderia Italia

Lola T93/30, Scuderia Italia
6/18

Foto di: Aste Artcurial

Lola T500 Johnny Rutherford

Lola T500 Johnny Rutherford
7/18

Foto di: Jeff Bloxham / Motorsport Images

Lola T500 Johnny Rutherford

Lola T500 Johnny Rutherford
8/18

Foto di: Jeff Bloxham / Motorsport Images

Lola T400 Johnny Rutherford

Lola T400 Johnny Rutherford
9/18

Foto di: Jeff Bloxham / Motorsport Images

Chris Amon, Amon AF101 Ford, precede Graham Hill, Lola T370 Ford

Chris Amon, Amon AF101 Ford, precede Graham Hill, Lola T370 Ford
10/18

Foto di: Sutton Motorsport Images

Lola T90 Ian Beatty

Lola T90 Ian Beatty
11/18

Foto di: Jeff Bloxham / Motorsport Images

Aguri Suzuki, Lola 90, al GP del Giappone del 1990

Aguri Suzuki, Lola 90, al GP del Giappone del 1990
12/18

Foto di: Sutton Motorsport Images

David Hobbs, Richard Attwood, Lola Cars, Lola Mk6 GT-Ford

David Hobbs, Richard Attwood, Lola Cars, Lola Mk6 GT-Ford
13/18

Foto di: Rainer W. Schlegelmilch

Lola T92 Indycar allo stand di Autosport

Lola T92 Indycar allo stand di Autosport
14/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

La Lola Indycar di Nigel Mansell del 1994 sullo stand di Autosport

La Lola Indycar di Nigel Mansell del 1994 sullo stand di Autosport
15/18

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Aguri Suzuki, Lola 90 Lamborghini, al GP di Spagna del 1990

Aguri Suzuki, Lola 90 Lamborghini, al GP di Spagna del 1990
16/18

Foto di: Ercole Colombo

Ricardo Rosset, Lola T97/30 Ford

Ricardo Rosset, Lola T97/30 Ford
17/18

Foto di: LAT Images

Èric Bernard, Lola 90 Lamborghini, al GP di Monaco del 1990

Èric Bernard, Lola 90 Lamborghini, al GP di Monaco del 1990
18/18

Foto di: Ercole Colombo

Alcune piccole modifiche per il Master Tricolore Prototipi nel 2017

Articolo precedente

Alcune piccole modifiche per il Master Tricolore Prototipi nel 2017

Articolo successivo

Oliver Ciesla nominato direttore operativo di Motorsport Netwok

Oliver Ciesla nominato direttore operativo di Motorsport Netwok
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Varie
Autore Kevin Turner