IGTC | 12h di Bathurst a rischio, ma SRO lavora per salvarla

La prima gara della serie endurance 2022 potrebbe non svolgersi a fine febbraio come inizialmente programmato a causa della variante Omicron del Covid, ma gli organizzatori sono fermamente intenzionati a spostarla e non a cancellarla. Tutto ok invece per Kyalami.

IGTC | 12h di Bathurst a rischio, ma SRO lavora per salvarla

La 12h di Bathurst rischia per il secondo anno di fila di saltare, visto l'aumento dei casi della variante Omicron del Covid che sta imperversando nella costa est dell'Australia.

Il primo round della stagione 2022 dell'Intercontinental GT Challenge sarebbe fissato per il weekend del 25-27 febbraio, data per altro già differente rispetto alle tradizioni passate, ma trovata come soluzione migliore per non incorrere in concomitanze con altri eventi di spicco, come l'inizio del FIA WEC a Sebring a metà marzo.

Onde evitare la cancellazione, che sarebbe la seconda consecutiva dopo che nel 2021 era stato impossibile mettere in piedi la gara, il promoter SRO Motorsports Group sta cercando di capire se una nuova collocazione in calendario possa effettivamente essere possibile.

"Siamo in regolare contatto con i responsabili del Supercars e c'è il comune accordo che la gara si faccia, anche in un'altra data", spiega il capo di SRO, Stéphane Ratel, a Motorsport.com.

"Stiamo parlando con loro e col promoter tutti i giorni, se non sarà possibile correre il 27 febbraio, allora la sposteremo trovando una nuova data. SRO e Supercars sono pienamente d'accordo su questo, abbiamo già dovuto cancellarla l'anno scorso e non possiamo perderla di nuovo".

"Ovviamente cerchiamo alternative tra marzo, aprile e maggio, sapendo che comunque non sarebbe un problema per i team europei dato che non userebbero le stesse loro vetture che hanno per altri programmi".

Non pare invece ci siano problemi per il recupero della 9h di Kyalami, al momento programmata per il primo fine settimana di febbraio.

"Kyalami si farà, lo posso garantire. Ovviamente il Covid avrà un suo impatto per chi deve viaggiare dall'estero, poiché non è facile con la situazione attuale".

Saremo meno di 20 macchine, ma più delle 12 che hanno corso nel 2020, il che è positivo".

Anche dal Supercars confermano invece che si tiene aperta ogni possibilità per la gara sul Mount Panorama.

“Supercars continua a lavorare col Governo locale, Consiglio Regionale di Bathurst e SRO per programmare la Liqui Moly Bathurst 12 Hour del 2022. Non ci sono cambiamenti confermati in questo momento", spiega una nota diffusa dall'organizzazione.

condividi
commenti
IGTC | GruppeM alla 12h di Bathurst con la Mercedes per vincere
Articolo precedente

IGTC | GruppeM alla 12h di Bathurst con la Mercedes per vincere

Articolo successivo

IGTC | La 12h di Bathurst viene rinviata al 13-15 maggio

IGTC | La 12h di Bathurst viene rinviata al 13-15 maggio
Carica i commenti