GTWC: la 24h di Spa sarà di... 24 ore!

Il promoter SRO ha scelto di non procedere con una gara da 25h (per via del passaggio all'ora solare nella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre) dato che l'evento si disputerà a porte chiuse.

GTWC: la 24h di Spa sarà di... 24 ore!

L'edizione 2020 della 24h di Spa resterà di... 24 ore. Non è un gioco di parole o uno scherzo, ma semplicemente l'ultima decisione presa dal promoter SRO Motorsport riguardo il round valido per GT World Challenge Europe Endurance Cup ed Intercontinental GT Challenge che si terrà sulle Ardenne nel weekend del 22-25 ottobre.

Questo perché nella notte fra sabato e domenica scatta l'ora solare, con orologi indietro di 60', indi per cui si era ipotizzato una gara che potesse essere effettivamente di 25h, cominciando alle 15;30 del 24 ottobre e terminando alla stessa ora del giorno successivo.

Il dietrofront è invece stato inevitabile dal primo momento che si è deciso di non aprire al pubblico la gara per la sua 20a edizione, come spiega il manager Laurent Gaudin.

"Dalla bandiera a scacchi del 2019 avevamo immaginato la 24h di Spa di quest'anno - la ventesima edizione dell'era GT - come un festival automobilistico, con la presentazione di nuovi modelli, mostre, sfilate, un concerto più grande e molte altre iniziative che avrebbero avvicinato il pubblico più che mai all'evento. Purtroppo, la crisi sanitaria e le ripercussioni finanziarie hanno reso necessario mettere tutto da parte per ora".

"Così siamo tornati al lavoro con l'obiettivo di dare nuovo slancio all'edizione di ottobre. Avevamo pensato a nuovi progetti: spazi coperti per il pubblico, navette per scoprire il "dietro le quinte" del circuito, miglioramento dell'illuminazione, incontri con i personaggi chiave. In questo contesto, avevamo anche previsto un'ora in più in concomitanza con il cambio di orario. Eravamo ottimisti e abbiamo pensato, un po' ingenuamente, che la pandemia sarebbe stata alle nostre spalle in questo periodo dell'anno. Non essendo questo il caso, e senza tifosi in grado di unirsi a noi, abbiamo scelto di tornare al format originale".

"Naturalmente ci mancheranno i fan. Ma anche se lo spettacolo sarà attivo con stand e zone dedicate, lo avremo comunque in pista con marchi e piloti d'alta classe. Dal punto di vista sportivo, non abbiamo dubbi che questa sia la più grande gara GT del mondo. Nel 2020, milioni di persone in tutto il mondo la seguiranno in diretta, con una copertura non-stop e gratuita. Per coloro che erano abituati a partecipare di persona, questa sarà una nuova esperienza e faremo in modo che lo spettacolo vada avanti".

Per quanto riguarda il programma di gara, i team potranno arrivare a Spa-Francorchamps già nella mattina di lunedì 19 per cominciare ad allestire le proprie postazioni nei box, visto che il giorno seguente avremo due sessioni di prove riservate ai concorrenti dell'Intercontinental GT Challenge che non erano potuti andare in Belgio per i test ufficiali la settimana scorsa, data la concomitanza della 8h di Indianapolis.

Giovedì sessione di Prove Libere da 90' al mattino e Pre-Qualifiche al pomeriggio dove verranno fuori i 20 partecipanti alla Super Pole, che avranno modo di girare venerdì nel tardo pomeriggio prima dell'assalto al primato della griglia a partire dalle 18;20.

Sabato la gara scatterà come detto alle 15;30 e con le lancette indietro nella notte, la bandiera a scacchi verrà quindi sventolata domenica alle 14;30.

condividi
commenti
24h di Spa: Audi Sport annuncia i 12 piloti delle quattro R8 LMS

Articolo precedente

24h di Spa: Audi Sport annuncia i 12 piloti delle quattro R8 LMS

Articolo successivo

24h di Spa: 10 Mercedes al via, AKKA e HRT con supporto ufficiale

24h di Spa: 10 Mercedes al via, AKKA e HRT con supporto ufficiale
Carica i commenti