GTWC | ISR debutta in pista a Valencia con 8 piloti sull'Audi

Nei tre giorni di test si sono alternati alla guida della R8 del team italo-ceco diversi concorrenti, con Hoffer, Agostini, Drudi, Haase, Salaquarda, Gachet, Di Amato e Lorenzo Patrese che hanno ottenuto tempi in linea con le altre squadre. Ecco come è andata.

GTWC | ISR debutta in pista a Valencia con 8 piloti sull'Audi

Il Team ISR Team Italia è sceso in pista per la prima giornata di test della sua storia: teatro dell'evento il circuito spagnolo di Valencia.

L'occasione è stata una sessione ufficiale, organizzata da Audi Sport per i Team dei Quattro Anelli.

Erano presenti Daniele Di Amato, Max Hoffer, Riccardo Agostini, Mattia Drudi, Christopher Haase, Filip Salaquarda, Simon Gachet e il giovane Lorenzo Patrese.

Sono stati tre giorni intensi di test, dove i piloti si sono divisi l'unico esemplare presente di R8 LMS GT3 Evo che nella stagione 2021 è stata impiegata nel Campionato Italiano Gran Turismo.

Al termine delle prove c'è stata grande soddisfazione all'interno della squadra, che ha ottenuto crono in linea con quelli delle altre presenti sul 'Ricardo Tormo'.

Audi R8 LMS GT3 Evo, ISR Team Italia

Audi R8 LMS GT3 Evo, ISR Team Italia

Photo by: ISR Team Italia

Nonostante la giovane età della compagine, all'interno del box c'è stata molta sintonia, a tal punto da sembrare un gruppo che da sempre lavora insieme.

I programmi del 2022 sono già stati accennati la settimana scorsa da Motorsport.com e confermano quanto già detto, ovvero la partecipazione al GT World Challenge Europe, categorie Endurance e Sprint.

Buoni i riscontri per i piloti non "ufficiali", le performance sono state piuttosto vicine tra loro. Difficile sarà quindi la scelta per comporre gli equipaggi.

Leggi anche:

Molto interessanti le prestazioni del giovane Patrese, che a Motorsport.com ha raccontato in esclusiva le sue impressioni.

"In effetti era la prima volta che salivo su una vettura Gran Turismo, un primo debutto con le ruote coperte molto eccitante - spiega il giovane figlio d'arte alla nostra testata - Ne ho parlato con mio padre Riccardo, visto che ha corso la 24h di SPA nel 2018 con una Honda NSX GT3".

"Pensavo di trovare una situazione diversa, in realtà, le cose erano effettivamente come mi aveva detto. Ho trovato una vera auto da corsa: agile, veloce e piacevole da guidare. Mi sono molto divertito, una vettura al top".

"Nonostante il peso sia maggiore rispetto alle F4 che ho guidato fino ad ora, la velocità in curva è incredibile, rispetto al formula fatica un po’ in ingresso, poi si scatena la cavalleria con un'ottima velocità di uscita e una buona progressione".

"La frenata? Sicuramente molto performante, hai proprio la sensazione di potenza quando schiacci il pedale. Poi si ripassa sul gas e la macchina esce in scioltezza e in progressione. Mi sono divertito molto".

"Stiamo lavorando sui programmi 2022, dobbiamo capire cosa fare e dove farlo. Ci sono delle opportunità che valuteremo e appena possibile li renderemo pubblici".

Audi R8 LMS GT3 Evo, ISR Team Italia

Audi R8 LMS GT3 Evo, ISR Team Italia

Photo by: ISR Team Italia

Come dicevamo, era presente al test anche Di Amato; anch'esso ha raccontato le proprie impressioni in esclusiva a Motorsport.com.

"Ringrazio il Team per avermi invitato, risalire in macchina è sempre bello e questa volta ho provato la R8", ha detto il romano.

"E' differente dalla Ferrari 488 GT3 che ho guidato nelle ultime stagioni. Mi sono divertito, ora pensiamo alle feste, poi cercheremo di capire cosa fare nella prossima stagione".

Audi R8 LMS GT3 Evo, ISR Team Italia

Audi R8 LMS GT3 Evo, ISR Team Italia

Photo by: ISR Team Italia

condividi
commenti
GTWC | La JP Motorsport con due McLaren al via nel 2022
Articolo precedente

GTWC | La JP Motorsport con due McLaren al via nel 2022

Articolo successivo

GTWC | La Garage 59 nel 2022 torna alla McLaren

GTWC | La Garage 59 nel 2022 torna alla McLaren
Carica i commenti