Dani Juncadella sarà pilota AMG per le prossime due stagioni

Dani Juncadella ha firmato un contratto da pilota ufficiale del team Mercedes-AMG per le prossime due stagioni, dopo un 2020 complicato.

Dani Juncadella sarà pilota AMG per le prossime due stagioni

La fortuna è dalla parte di Daniel Juncadella, dopo quello che è stato il anno peggiore a livello professionale. Lo spagnolo, vincitore della Formula 3 europea nel 2012 e pilota DTM dal 2013 al 2019, farà parte del team Mercedes-AMG per le prossime due stagioni. Per il 2020 aveva firmato come pilota R-Motorsport, in un progetto che includeva la partecipazione al GT World Challenge Europe Endurance Cup (l’ex Blancpain Endurance) e all’ADAC GT Masters. Ma i piani del team svizzero sono stati messi in discussione dalla pandemia di Covid-19.

Così, l’unica gara che il catalano ha disputato nel 2020 è stata la 24 Ore del Nurburgring, al volante di una Mercedes-AMG GT3 del team 10Q, insieme a Kenneth Heyer, Sebastian Asch e Thomas Jäger. Anche se si sono dovuti ritirare ad un’ora dal termine, la grande prestazione dello spagnolo ha catturato l’attenzione di AMG.

A Motorsport.com, Juncadella ha affermato: “Per me quest’ultimo anno a livello professionale è stato il più duro a causa dell’incertezza di non avere gare, di non avere piani, di non aver nulla di definito e di essere inattivo. Questa è la cosa che fa più male come pilota oggi, quando gli altri corrono e tu no, perché non puoi dimostrare nulla”.

“È stata l’opportunità di correre al Nurburgring che ha catturato l’attenzione, è una cosa curiosa dopo 10 anni con il costruttore. Ma questo rendimento che ho avuto dopo vari mesi senza gareggiare mi ha dato l’opportunità di firmare un contratto biennale con loro per correre con compagni competitivi e questo è bellissimo. È una iniezione di fiducia molto grande, perché ho trascorso un anno complicato in questo senso”.

Juncadella sarà il nuovo pilota ufficiale di Mercedes-AMG, con cui ha già corso nel DTM dal 2018 al 2018, anche se il programma di gare è ancora da definire. Ma ci si aspetta che lo spagnolo gareggi nel GT World Challeng, nell’ADAC GT Mastrers ed in eventi come la 24 Ore del Nurburgring: “Come aneddoto, è dei primi anni che a dicembre viene confermato il mio programma dell’anno successivo, quindi terminerò l’anno con moltissima motivazione e con voglia di gareggiare, perché penso che possa essere un anno positivo. Ancora non è deciso con quali piloti, team e campionati correrò, ma sicuramente saranno di massimi livelli”.

Lo spagnolo, che è stato pilota di riserva in Mercedes nell’appuntamento conclusivo della stagione 2019/20 di Formula E a Berlino, potrebbe rinnovare il proprio ruolo come tester per la categoria interamente elettrica, ma le negoziazioni ancora non sono chiuse.

condividi
commenti
La Ferrari è Campione WEC in GTE Am e PRO nel GTWC

Articolo precedente

La Ferrari è Campione WEC in GTE Am e PRO nel GTWC

Articolo successivo

GTWCE-IGTC: definiti i calendari 2021, novità Valencia

GTWCE-IGTC: definiti i calendari 2021, novità Valencia
Carica i commenti