GT World Challenge Europe Endurance
La 24 Ore di Spa dura solo 5 ore per la I.S.R.
Di:
28 lug 2015, 16:39

Un incidente di Filip Salaquarda a Blanchimont ha costretto al ritiro l'Audi R8 LMS Ultra

#75 ISR Audi R8 LMS ultra: Marco Bonanomi, Filip Salaquarda, Frederic Vervisch
#75 ISR Audi R8 LMS ultra: Marco Bonanomi, Filip Salaquarda, Frederic Vervisch
#75 ISR Audi R8 LMS ultra: Marco Bonanomi, Filip Salaquarda, Frederic Vervisch
#75 ISR Audi R8 LMS ultra: Marco Bonanomi, Filip Salaquarda, Frederic Vervisch
#75 ISR Audi R8 LMS ultra: Marco Bonanomi, Filip Salaquarda, Frederic Vervisch
#2 Belgian Audi Club Team WRT Audi R8 LMS: Frank Stippler, Stéphane Ortelli, Nico Müller
#28 Delahaye Racing Team Porsche 997 GT3R: Emmanuel Orgeval, Pierre Bordet, Alexandre Viron

L'atteso appuntamento con la 24 Hours of Spa, quarto round della Blancpain Endurance Series, si è chiuso oggi con un prematuro ritiro per I.S.R. Racing che ha impedito alla squadra ceca di esprimere tutto il proprio potenziale.

Sul leggendario circuito di Spa Francorchamps Marco Bonanomi, Filip Salaquarda e Frederic Vervisch hanno portato in gara l'Audi R8 LMS ultra numero 75. Fin dalle qualifiche i tempi sono stati condizionati dal meteo, che come di consueto nelle Ardenne ha alternato scrosci di pioggia a schiarite. L'equipaggio I.S.R. ha chiuso con un 2'19.857 ottenuto nella Qualifying 1, che gli è valso la sedicesima fila in griglia.

Nel warm-up l'Audi R8 LMS ultra I.S.R. Racing ha dimostrato un buon passo gara con il tredicesimo miglior tempo, che ha infuso ottimismo per la gara. La Total 24 Hours è scattata sotto una pioggia torrenziale e nel corso delle prime ore l'ingresso in pista della safety car si è reso necessario più volte per la grande quantità d'acqua sull'asfalto. Nonostante le condizioni difficili i piloti I.S.R. sono stati abili a recuperare fino alla quattordicesima posizione grazie ai doppi stint di Bonanomi e Vervisch, con l'italiano autore di uno dei giri più veloci delle prime tre ore.

Durante la quinta ora, in condizioni di asfalto umido, Filip Salaquarda è purtroppo incappato in un'uscita di pista a Blanchimont dopo aver messo due ruote fuori dalla traiettoria asciutta. Il pilota ceco non è riuscito a riprendere in tempo il controllo della vettura e l'impatto contro le protezioni è stato inevitabile, fortunatamente senza riportare nessuna conseguenza fisica. Più consistenti invece i danni riportati dalla vettura, che hanno obbligato l'equipaggio al ritiro.

Igor Salaquarda (I.S.R. racing, Team Principal): "C'è grande rammarico per aver concluso in anticipo la gara: nelle prime ore, nonostante le condizioni difficili, i nostri piloti hanno mantenuto un ottimo passo gara e sembravano esserci le premesse per cogliere un buon risultato. A Spa spesso il meteo è l'insidia principale e in questa edizione ha giocato un ruolo determinante sull'esito della nostra corsa e di quella di altri equipaggi".

La Blancpain Endurance Series si concederà ora qualche settimana di pausa per poi ritornare in pista al Nurburgring il 19 settembre per il round conclusivo.

Catsburg: "Stavo per arrendermi, vittoria emozionante!"

Articolo precedente

Catsburg: "Stavo per arrendermi, vittoria emozionante!"

Articolo successivo

Rigon: "Dedico questo podio a Jules Bianchi"

Rigon: "Dedico questo podio a Jules Bianchi"
Carica i commenti