GT World Challenge Europe Endurance

Kris Richard dovrà rinunciare alla 24 Ore di Spa

condividi
commenti
Kris Richard dovrà rinunciare alla 24 Ore di Spa
Di:
, Motorsport.com Switzerland
Tradotto da: Antonio Russo, Motorsport.com Switzerland

Il driver bernese non prenderà parte alla classica gara di endurance nelle Ardenne belga a causa di un infortunio.

Il pilota già durante i test si era lamentato di mal di testa e di schiena. Kris Richard non prenderà parte alla 24 Ore di Spa. A pesare sulla sua decisione un infortunio probabilmente risalente alle prime prove libere ad inizio stagione a Monza.

Nella prima stagionale della Blancpain GT Series a Monza a metà aprile, il 24enne è passato con la vettura sul cordolo ancora umido della chicane Ascari e ha perso il controllo della sua Lamborghini Huracan GT3 EVO del team Daiko Lazarus Racing. A quel punto è finito a grande velocità contro i pneumatici che delimitano la pista.

Secondo una stima il pilota bernese si sarebbe schiantato a 9G. Kris dopo aver rinunciato alla gara sul circuito italiano ha comunque preso parte ai due appuntamenti successivi a Silverstone e Le Castellet.

Purtroppo però ora l'infortunio è tornato a perseguitarlo giusto in tempo per il momento clou della stagione, la 24 Ore di Spa. Dopo aver abbandonato già i test all'inizio del mese dopo appena 12 giri accusando mal di schiena e mal di testa Kris ha dovuto alzare bandiera bianca anche per la gara che si terrà questo weekend. Alcuni esami di approfondimento fatti in Svizzera hanno evidenziato che il pilota soffre di un colpo di frusta combinato con una tensione unilaterale dei muscoli del collo che avrebbe portato ad un leggero spostamento della colonna cervicale.

Leggi anche:

Attraverso l'allenamento mirato e la chiropratica i muscoli dovrebbero ora essere rafforzati di nuovo così da stabilizzare anche la colonna vertebrale: "Questo è ovviamente un dramma, ma la mia salute sta migliorando", ha spiegato il pilota bernese. "Era importante fare ulteriori verifiche per individuare in maniera mirata il problema. Avevo già riscontrato problemi in Inghilterra e Francia, ma almeno ora so perché".

Naturalmente Kris avrebbe voluto correre la classica di Spa, ma non voleva diventare un problema per sé e per la squadra. "Sarebbe stato molto scomodo e difficile, soprattutto durante il periodo di 2 ore di notte in gara. La pista di Spa non perdona alcun errore".

Ora l'obiettivo principale per il 24enne, che quest'anno sta disputando la sua prima stagione completa in GT3 è di essere operativo almeno per il gran finale il 28/29 settembre sul circuito di Cataluny a Barcellona.

 
Audi: Lopez non correrà alla 24H di Spa. Al suo posto Jamie Green

Articolo precedente

Audi: Lopez non correrà alla 24H di Spa. Al suo posto Jamie Green

Articolo successivo

24 Ore di Spa: la Mercedes del Black Falcon conquista la pole provvisoria

24 Ore di Spa: la Mercedes del Black Falcon conquista la pole provvisoria
Carica i commenti