Bradley Smith è ancora molto motivato

Bradley Smith è ancora molto motivato

L'inglese è convinto di poter recuperare il gap accumulato nelle prime due gare

Iniziando la stagione 2010 con i galloni di vice campione del mondo, Bradley Smith era dato sicuramente tra i favoriti per la conquista della corona di campione della classe 125. Purtroppo per l'inglesino però, le prime due uscite stagionali non hanno rispettato le aspettative, visto che in Qatar ha chiuso solamente ottavo e che a Jerez si è fermato ai piedi del podio, in quarta posizione. Il pilota del team Aspar però cerca anche di guardare agli aspetti positivi del Gp di Spagna: "Sono motivato dopo i 13 punti conquistati in Spagna e dopo i miglioramenti che stiamo facendo sessione dopo sessione. Siamo stati fortunati anche perché molti piloti sono caduti. È un po' frustrante perché so di poter essere tra i piloti di testa, e ora che il feeling con la moto è più forte, sono sicuro che stiamo andando nella giusta direzione" ha detto al sito ufficiale della MotoGp. Per ora è stato un pò il motore a dargli dei problemi in questa stagione: "Credo che la parte principale del nostro pacchetto sia il motore. In 125 si ha bisogno della moto più veloce possibile. La nostra velocità di punta non è male, ma l'accelerazione al momento non è eccezionale. Lavoreremo e cercheremo di tornare davanti. Voglio lottare per la vittoria e l'unica maniera per farlo è partire davanti". La sua speranza è che nella pausa da qui alla gara di Le Mans la squadra possa risolvere i problemi della sua moto: "Di buono c'è che avremo due settimane prima di Le Mans e se troviamo la soluzione ai nostri problemi possiamo tornare grandi. Le Mans è un circuito che mi piace quindi speriamo proprio di rifarci!".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati 125 GP
Articolo di tipo Ultime notizie